Progetto Esecutivo Forestazione Scarica

Progetto Esecutivo Forestazione Scarica progetto esecutivo forestazione

SCARICARE PROGETTO ESECUTIVO FORESTAZIONE - Il sindacato degli agroalimentari ha ribadito il ruolo centrale della risorsa bosco per lo sviluppo. APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO REDATTO DAL DOTT. MARCO IGNAZIO ATZENI P7M (Scarica file non firmato) · All. B - Analisi dei mapstudio.info Approvazione def_esecutivo cantiere forestazione DOC. PROGETTO ESECUTIVO FORESTAZIONE SCARICA - Il settore Pianificazione Paesistica ha selezionato le aree da rimboschire e riqualificare attraverso una. Scarica questo file (Disciplinare incarico Foresta mapstudio.info) Scarica questo file (Forestazione Urbana Phitoremediation - Avviso di mapstudio.info) Avviso. AVVISO APPALTO AGGIUDICATO- FORESTAZIONE URBANA PHITOREMEDIATION (zona nord)”. (CUP: Scarica questo file (avviso mapstudio.info) AVVISO.

Nome: progetto esecutivo forestazione
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 59.24 Megabytes

Versione Italiana English Version. Mappa interattiva. Versione grafica Versione solo testo Versione alta visibilità. Causa i continui processi di cementificazione, la frammentazione degli ambienti naturali costituisce una delle principali minacce alla biodiversità. La formazione di reti ecologiche consente, in paesaggi frammentati, di collegare gli ambiti territoriali dotati di una maggior presenza di naturalità, permettendo un continuo flusso di specie e popolazioni attraverso i cosiddetti "corridoi verdi" e quindi un maggiore scambio genetico ed incremento della biodiversità.

A questo scopo, il progetto appena approvato prevede la formazione di un'area boschiva, un'area destinata alla produzione di prato stabile non irriguo ed una serie di filari alberati e siepi miste di campagna. Le specie vegetali utilizzate saranno tutte autoctone.

Comunità Montana

Anche la parte arbustiva verrà particolarmente curata al fine di offrire alla microfauna opportunità trofiche invernali oltre che ricchi microhabitat per il rifugio o la riproduzione, optando, tra le specie tipiche del climax locale, per quelle più opportune per produzione di bacche e piccoli frutti. Da questo punto di vista particolare importanza riveste la realizzazione di una siepe campestre polispecifica che accompagna il nuovo percorso per un centinaio di metri lungo il confine a nord-est subito dopo il passaggio pergolato che introduce simbolicamente al parco : qui verranno messe a dimora diverse specie arboreo-arbustive tra le seguenti: Prunus avium, Fraxinus excelsior, Crataegus monogyna, Cornus sanguinea, Prunus spinosa, Viburnum opulus, Ligustrum vulgare.

Infine non verrà trascurata la componente erbacea. Rimozione baraccamenti, manufatti e orti spontanei; Realizzazione di n. Rispetto alla soluzione presentata con il Progetto Definitivo le parcelle sono state incrementate da 12 a Gli elementi accessori comuni, pertanto baracche per il ricovero degli attrezzi e piccola aula a disposizione , sono stati compattati sotto ad una grande struttura a pergola su cui verranno avviati dei rampicanti.

Poiché le aree ortive sono attualmente prive di approvvigionamento idrico certificato e necessitano di allacciamento alla rete di acqua potabile ogni altra soluzione alternativa abbiamo sperimentato essere vulnerabile o poco funzionale abbiamo optato per estendere la rete idrica presente in via Campazzino realizzando un nuovo tratto di rete interrato lungo circa m, in grado anche di rispondere in futuro al fabbisogno idrico civile di Cascina Campazzino attualmente priva di allacciamento alla rete.

Le strutture previste consistono nelle seguenti:.

Portico polifunzionale: tettoia coperta in forme e materiali tradizionali, pilastri rivestiti in mattoni di laterizio, capriate in legno, copertura a doppia falda in coppi lombardi tale struttura sarà dedicata ad ospitare attività didattiche, ludiche, ricovero mezzi, magazzini e, in generale, qualsiasi funzione necessiti di una copertura. Tale laghetto ha dimensioni di circa mq e viene realizzato secondo il criterio di ricreare, in un biotopo artificiale, le condizioni di maggior naturalità possibile sul modello dei piccoli habitat acquatici delle stazioni palustri di pianura.

Un terzo del perimetro dovrebbe essere libero o a vegetazione erbacea bassa, per il riposo e la sosta della fauna. Per il tratto di percorso parallelo alla via Selvanesco, al fine di ottimizzare le potenzialità. Riteniamo, infatti, che attraverso il recupero del paesaggio rurale e la creazione di un sistema connettivo tra il parco e le funzioni urbane, si svolgano i principali temi che questo progetto ha dovuto affrontare.

Il progetto dunque si articola tra la necessità di creare un collegamento funzionale e la necessità di esprimere valori paesaggistici. Verranno dunque seminati erbe e fiori autoctoni Papavero rosso, Fiordaliso, Salvia dei prati, Camomilla, Margherita, Ranuncolo, etc.

Questa fascia di vegetazione spontanea e bordure fiorite ci permette il posizionamento in sicurezza di un primo tratto di pista ciclabile che attraverso un andamento discontinuo e sinuoso si presenta come un sentiero rurale con percorsi sdoppiati e isole attrezzate con sedute e bacheche illustrative per la sosta dei fruitori. Esempio di inserimento paesaggistico di una fascia a verde pubblico con percorso simile a quella in progetto.

Il sistema di connessione al resto del Parco sarà completato attraverso la creazione di due sentieri in calcestre con larghezza pari a 2,50 metri da realizzare lungo il perimetro del fondo agricolo, che saranno congiunti tra loro da un terzo tratto da realizzare lungo la sponda sud del Ticinello.

Tale sistema si completerà con la formazione di un sentiero pedonale in calcestre in un area di forestazione di recente realizzazione che dovrà essere preservata rispetto a qualsiasi lavorazione inerente le opere qui descritte.

Hai letto questo? Progetto git scarica

Tale manufatto putrelle metalliche con soletta in cls poggianti su spalle in muratura va pertanto rimosso e sostituito con una struttura più solida e morfologicamente adeguata. La larghezza passa dagli attuali 1. Vedi interventi sui manufatti idraulici. Oltre alla valorizzazione dei percorsi esistenti, ove si prevede la realizzazione di aree per la sosta complete di elementi di arredo, si ritiene necessario valorizzare la presenza dei canali e dei manufatti idraulici, elementi paesaggistici di peculiare importanza sia per la conduzione agricola delle campagne valore funzionale , sia per la conservazione del valore storico-documentario dei siti rurali valore culturale.

I principali interventi previsti sono volti a garantire il normale deflusso delle acque: spurgo, modellazione delle sponde ove necessario, consolidamento o rifacimento di parte dei sistemi lignei per il contenimento delle sponde, ripristino di situazioni alterate da smottamenti, erosioni causate dalla caduta di alberi o altri fenomeni di degrado statico e funzionale; tutti gli interventi saranno realizzati nella forma di manutenzione ordinaria o straordinaria al fine di non alterare i caratteri paesaggistici dei luoghi.

PROGETTO ESECUTIVO NUOVO - Parco agricolo del Ticinello

Per tale motivo si cercherà di salvaguardare il più possibile le specie vegetali presenti, singole o disposte a filare.

Gli altri saranno oggetto di semplice riordino. Anche per i manufatti per i quali saranno necessari interventi più consistenti completa o parziale ricostruzione di intere parti , le opere saranno realizzate nel rispetto delle tipologie costruttive originali rilevate.

Esempio di schema costruttivo di manufatto idraulico rilevato nel Parco del Ticinello — da conservare. Questa tipologia di ponti poggia su solide spalle in cls e presenta una struttura completamente lignea con travi longitudinali cm 15x50 che consente il superamento di luci fino a 7m. Per quanto riguarda gli altri elementi di arredo con i quali verranno attrezzati percorsi e sentieri abbiamo pensato di limitare al minimo indispensabile tali attrezzature e di conformarne tipologie e materiali al particolare contesto paesaggistico rurale che si intende preservare e valorizzare con la creazione del parco.

Related Posts

Vedi, a titolo di esempio, la foto sotto. Tutti i percorsi, in funzione delle diverse lunghezze, sono dotati di piccole piazzole di sosta che comprendono sedute fisse e pannelli informativi.

È molto importante che anche le aree a vocazione rurale o naturalistica non siano del tutto prive di questi elementi oltre ad altre semplici strutture come gli appoggi ischiatici, poiché tale situazione limiterebbe fortemente la possibilità di fruizione da parte di cittadini a mobilità limitata anziani, bambini, portatori di differenti disabilità, donne gravide, ecc.

Vedi disegno. Le strutture di tipo didattico si limitano ad alcune bacheche: elementi di supporto per i pannelli informativi e di orientamento.

Comune di Calasetta

Entrambe sono realizzate con pali di supporto in legno vincolati al terreno da piccoli plinti in cls. Vedi disegni. Tale attività riveste particolare delicatezza in quanto questi filari maestosi costituiscono un elemento paesaggistico peculiare del sito.

Gli alberi di cui si prevede la rimozione saranno contestualmente sostituiti da giovani esemplari secondo lo schema descritto. I soggetti da rimuovere sono i primi sei esemplari a sinistra della foto a lato. Il settore Pianificazione Paesistica ha selezionato le aree da rimboschire e riqualificare attraverso una procedura valutativa che ha considerato come fattori essenziali, oltre a quelli già citati, quello che le aree ricadessero in ambiti interessati dal progetto di Rete Ecologica del PTCP.

Siti tematici Tutti i siti.

Parco Grugnotorto Villoresi

Nuovo documento unitario sindacati: Tali precisazioni avevano lo scopo di delimitare il campo ad ambiti nei quali fosse già in essere una concreta volontà di riqualificazione ambientale e vi fosse la possibilità di rapida esecuzione degli interventi. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Pertanto, chiediamo ai nostri utenti di effettuare delle sintonizzazioni automatiche frequenti fino a quando su questo sito sarà pubblicato in evidenza il presente messaggio.

Facebook 0 Twitter LinkedIn 0. La forestazione avverrà tramite la messa a fprestazione di specie forestali nella densità di progetgo pari a 1. Mediante quindi una tabella che attribuiva un punteggio in funzione di tali caratteristiche è stata stilata una graduatoria tesa ad evidenziare le aree maggiormente efficaci a svolgere, una volta forestate, una funzione di recupero della qualità ambientale del territorio e, in particolare, delle connessioni ecologiche.

Perfezionamento dei progetti Misura 8.

In particolare, si è ritenuto di dover privilegiare le proposte interne ai PLIS in quanto ambiti strategici di riconosciuta valenza urbanistica e ambientale a tutela del territorio forestazioen edificato, aggregati gestionalmente e le cui funzioni amministrative sono poste in capo alla Provincia. Tali aree sono caratterizzate per lo più da specie esotiche o naturalizzate.

Tali precisazioni avevano lo scopo di delimitare il campo ad ambiti nei quali fosse già in essere progetyo concreta volontà di riqualificazione forrestazione e vi fosse la possibilità di rapida esecuzione degli interventi. Le boscaglie individuate dagli elaborati di progetto saranno oggetto di un vasto intervento di miglioramento forestale.

Atti amministrativi

La forestazione avverrà tramite la messa a dimora di specie forestali nella densità di impianto pari a 1. In tavola 2 viene presentato come esempio la planimetria e la sezione del progetto esecutivo per una delle aree.

Nuovo documento unitario sindacati: I pannelli potranno riportare informazioni di tipo naturalistico, culturale o geografico relative al sito in cui verranno collocati.

A seguito di tale intervento nelle chiarie che si verranno a creare verranno effettuate delle sottopiantagioni, allo scopo di creare dei nuclei di rinnovazione in grado nel tempo di riequilibrare le formazioni presenti verso assetti vegetazionali più propri.