Registro Carico E Scarico Rifiuti Come Si Compila

Registro Carico E Scarico Rifiuti Come Si Compila registro carico e scarico rifiuti come si compila

Il registro di carico/scarico è un vero e proprio registro di contabilità dei rifiuti e costituisce prova della tracciabilità dei rifiuti, della loro. di sapere compilare correttamente il registro di carico e scarico rifiuti? sezione è possibile riportare eventuali annotazioni aggiuntive come. Tra gli enti e le imprese figurano quelli che producono rifiuti pericolosi e, chiunque, a titolo professionale si occupa della loro raccolta, del trasporto e delle​. La Circolare illustra e chiarisce le modalità di corretta compilazione dei registri di carico scarico dei rifiuti e dei formulari di accompagnamento. compilazione dei registri di carico scarico dei rifiuti e dei formulari di Si deve compilare un formulario per ogni rifiuto raccolto. La circolare del Ministero.

Nome: registro carico e scarico rifiuti come si compila
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 22.21 Megabytes

Il registro di carico e scarico riguarda la qualità e la quantità degli scarti, e permette di compilare una volta all'anno il modulo da presentare alla Camera di Commercio di competenza nel vostro territorio. Ecco come poterlo correttamente compilare. Quest'ultimo articolo è stato completamente modificato dalla recente L. La normativa prevede due formulari: il modello "A" che riguarda chi gestisce rifiuti con detenzione ed il modello "B" per chi gestisce senza detenzione.

Entrambi devono essere numerati e vidimati presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente, con le identiche modalità concernenti i registri IVA. Una volta acquistato il registro di carico e scarico rifiuti presso una qualsiasi cartoleria ben fornita, si procede alla sua intestazione con i dati della ditta produttrice di rifiuti.

Una volta compilati questi campi si deve recuperare il formulario relativo a quello smaltimento per indicare sul registro il numero e la data del formulario di riferimento. In altre parole devo segnare quali operazioni di carico, precedentemente avvenuti, sto scaricando con quella manovra. Naturalmente possono anche essere più operazioni di carico per un unico scarico.

Nella terza colona si indica sempre la quantità del rifiuto consegnato al trasportatore e indicato nel formulario. La quinta colonna è quella delle annotazioni e serve segnalare eventuali informazioni aggiuntive che si ritengano utili. Tale sezione è obbligatoria per quei soggetti che effettuano attività di manutenzione delle infrastrutture, ma non è insolito indicare anche il luogo in cui i rifiuti vengono prodotti se diversi dal luogo in cui il registro è conservato.

Si pensi ad esempio a chi svolge attività edilizie, impiantisti che producono spesso rifiuti in cantiere e che devono essere avviati ad impianti autorizzati.

Gli errori, in caso di controllo devono essere visibili e le correzioni vanno sempre apportate nella colonna delle annotazioni. Per gli impianti che effettuano il trattamento di rifiuti elettronici è obbligatorio disporre di un modello di registro di carico e scarico rifiuti leggermente diverso.

PUNTO 3 - Trasportatore: Indicare la ragione sociale dell'impresa autorizzata ad eseguire il trasporto di rifiuti, indicando la sede legale, ed il numero di autorizzazione al trasporto rifiuti, con la data di inizio validità, rilasciata da una delle sezioni regionali o provinciali per le provincie autonome di Trento e Bolzano , e della data d'inizio validità.

Annotazioni: campo dedicato ad eventuali annotazioni di uno dei tre attori della filiera dei rifiuti: Es. Stato Fisico: barrare una delle quattro opzioni relative allo stato fisico del rifiuto: 1 Solido pulverulento; 2 Solido non pulverulento; 3 Fangoso palabile; 4 Liquido; Caratteristiche di pericolo: Indicare i nuovi codici di pericolo HP, come dal rapporto analitico redatto da un laboratorio chimico, che ha condotto i test necessari per verificare la tipologia di pericolosità del rifiuto; N.

Aree Tematiche:

Indicare inoltre il codice relativo al tipo di operazione che verrà svolta dal destinatario, da R1 a R13 per il recupero, e da D1 a D15 per lo smaltimento; Caratteristiche chimico-fisiche: Va indicato solo in caso di conferimento presso una discarica, per cui il produttore deve chiarire e dimostrare che il rifiuto sia dotato delle caratteristiche necessarie per l'ammissibilità nella corrispondente categoria. È possibile allegare il certificato analitico ove tali caratteristiche siano indicate.

PUNTO 7 - Percorso: Indicare eventuali variazioni del percorso, nel caso venga seguita una direttrice diversa da quella più breve per trasportare il rifiuto dal luogo d'origine al destinatario. Considerando che la prima copia del formulario, rimane al Produttore quando affida il carico al Trasportatore, il Destinatario alla ricezione del carico, dovrà dichiarare sulla seconda pagina a ricalco sulle successive due pagine, una delle possibili opzioni: Accettato per intero in caso il carico venga accettato nella sua totalità , Accettato per le seguenti quantità nel caso il carico venga accettato per una quantità inferiore a quanto effettivamente conferito, ad esempio per carichi non completamente conformi, che quindi riconsegneranno al Trasportatore la parte di carico non accettata , Respinto per le seguenti motivazioni indicare il motivo del respingimento del carico.

Sempre a cura del Destinatario è indicare il quantitativo di rifiuto accettato, indicando l'unità di misura in Kg.