Scaricare Canto Coturnice

Scaricare Canto Coturnice  canto coturnice

Metallico e insistente, particolarmente vigoroso, risulta il canto del maschio durante Ascolta il canto: COTURNICE (kB - MP3) SCARICA LA SCHEDA. CANTI UCCELLI E UNGULATI. Per altri canti tutti gratuiti fare una richiesta a: info @mapstudio.info (Per salvarli clicca tasto destro dal menu salva col nome). Ultimi Canti inseriti Chukar. Coturnice. Fagiano. Gallo Cedrone. Pernice rossa. Quaglia M. Quaglia F. Quaglia mau. Quaglia 5. Quaglia 6. Quaglia 6/B. Quaglia. mapstudio.info3. 25/08/ mapstudio.info3. 25/08/ Cuculo dal mapstudio.info3. 25/08/ mapstudio.info3. SCARICARE CANTO COTURNICE - Fa una covata solo annuale in primavera inoltrata, di solito fa il nido in una buca tra le rocce, che viene imbottita con.

Nome: canto coturnice
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 33.36 MB

Del tutto distinta per aspetto ed esigenze ecologiche dalle diverse sottospecie continentali, la Coturnice di Sicilia non raggiunge di solito i grammi di peso nel maschio poco più di grammi le femmine. A preoccupare, oltre alla consistenza assoluta della popolazione, è a questo proposito il numero medio di giovani effettivamente in circolazione.

Tale densità dovrebbe essere uguale o superiore a 2 individui per km quadrato, per garantire la stabilità delle popolazioni nel medio periodo. Che la pressione venatoria sia — anche ai livelli attuali — insostenibile per la specie lo dimostra un semplice esempio, relativo alla provincia di Catania. A fronte di una densità media pari a 1,5 individui per km quadrato, la distribuzione della Coturnice in provincia di Catania non è affatto omogenea, con ampi fenomeni di estinzioni locali.

Ma caccia e bracconaggio, pur se molto impattanti, spiegano solo in parte il pesante declino delle popolazioni isolane, dovuto anche alla frammentazione e al degrado dei relativi habitat. Anche i cambiamenti climatici potrebbero avere avuto — e avere ancor di più in prospettiva — un effetto nefasto sulla specie, anche se non esistono ancora elementi sufficienti per valutarne esattamente le conseguenze sugli habitat e sulla biologia riproduttiva della Coturnice di Sicilia.

Ripetere la procedura da 1 a 4 fino a raggiungere i canti necessari per comporre la cassetta voluta. URL consultato il 26 gennaio Fa una covata solo annuale in primavera inoltrata, di solito fa il cantl in una buca tra le rocce, che viene imbottita con muschio e penne.

La cova dura giorni e i pulcini sono in grado di seguire immediatamente la chioccia alla ricerca del nutrimento. Il maschio, praticamente identico alla femmina, possiede un corto sperone al tarso ed è mediamente un octurnice più grande.

Ricerca al suolo vegetali e piccoli insetti in particolare cavallette ; in inverno è obbligata a rifugiarsi in settori ove le fonti alimentari non siano ricoperte da neve balze rocciose e camto versanti esposti a sud. La coturnice ha quattro sottospecie: Il maschio, praticamente identico alla femmina, possiede un corto sperone al tarso ed è mediamente un poco più grande. È una specie monogama a differenza di specie affini. Se il campione appena ascoltato corrisponde a quello voluto premere il tasto per aggiungere il canto.

La Coturnice frequenta versanti soleggiati e piuttosto ripidi dominati da vegetazione erbacea e ricchi di affioramenti rocciosi. Le regioni superiori sono grigie, con le penne del groppone e delle ali contornate di rossiccio. La parte alta del petto è grigia con macchie scure a forma di mezzaluna, mentre quella bassa è di colore grigio scuro; i fianchi sono ricoperti da striature nere, castane e bianche.

Le copritrici del sottocoda sono bianche. Le zampe e l'anello perioculare sono di colore giallo.

Entrambi i sessi hanno un piumaggio simile, ma le femmine sono più piccole e sono prive del grosso sperone sul tarso presente nei maschi. In volo, se visto dall'alto, è facile identificarlo, grazie alle remiganti primarie bianche dall'estremità nera e dalle penne esterne della coda di colore rossiccio.

Il tetraogallo del Tibet, invece, si caratterizza per il margine posteriore delle remiganti secondarie di colore bianco che contrasta nettamente con il grigio delle ali [5] [6] [7] [8] [9] [10].

Alectoris graeca

Al di fuori della stagione della riproduzione, i tetraogalli dell'Himalaya conducono vita gregaria, spostandosi in piccoli gruppi. Più gruppi possono abitare sulla stessa collina. Abitano esclusivamente su terreni aperti e sembrano prediligere le pendici rocciose delle colline.

Si nutrono di erba, germogli, bacche e semi [11].

Al mattino discendono i fianchi della collina per abbeverarsi. Quando vengono avvicinati dal basso, cercano di risalire camminando il fianco della collina, mentre se vengono avvicinati dall'alto discendono in volo il versante ad ali spiegate.

In India la stagione degli amori ha luogo in estate, tra aprile e giugno. Durante l'inverno sono silenziosi, mentre in primavera il loro richiamo costituisce una componente familiare del paesaggio in cui vivono. Il canto consiste in un lungo fischio in tre parti di tonalità ascendente.

Account Options

Possono anche emettere uno stridulo richiamo di insensità crescente [6]. Quando si alimentano, risalgono la collina camminando lentamente, becchettando le tenere foglioline d'erba e i giovani germogli delle piante che incontrano sul cammino. Sono stati visti nutrirsi di bacche di Ephedra , foglie di Artemisia , germogli d'erba, bulbi e infiorescenze di un'erba simile alla segale [12]. Sui monti Hunza, le osservazioni sembrano indicare una particolare preferenza per la Sibbaldia cuneata [13].

Non appena raggiunta la sommità del crinale di una collina, si spostano in volo verso una collina adiacente, atterrando ad una certa distanza ai piedi di essa, e ricominciano di nuovo lo stesso cammino verso la cima.

Mentre camminano, sollevano la coda mettendo in mostra il bianco delle copritrici del sottocoda. Sono animali generalmente cauti e quando vengono disturbati risalgono correndo la collina, per poi lanciarsi in volo dalla sua sommità, raggiungendo anche una considerevole velocità [14].

Tetraogallus himalayensis

Sui pascoli alpini sono più esposti agli attacchi dei predatori che sugli scoscesi versanti dei monti, e il radunarsi insieme in gran numero permette loro di avere più occhi a disposizione per tenere sotto controllo i dintorni e alimentarsi con maggiore tranquillità [15].

Sui monti Hunza i gruppi tendono ad essere più numerosi nelle aree rocciose, dove corrono un maggior rischio di essere attaccati dalle aquile reali, che nei prati erbosi [13]. La stagione della riproduzione ha luogo in estate, tra aprile e giugno.

Durante il corteggiamento il maschio si accovaccia sul terreno con le ali leggermente spiegate, la coda premuta sul terreno e le piume leggermente arruffate. Successivamente inizia a correre avanti e indietro di fronte alla femmina o in circolo.

Il nido è una semplice conca creata raspando nel terreno, nascosta sotto una pietra o un cespuglio, generalmente situata nei pressi della cresta di un monte sul versante sottovento.

La femmina depone tra le 5 e le 12 uova, di colore verde oliva o marrone e cosparse di macchioline rosse o marroni [11]. La cova è compito esclusivo della femmina. Il maschio, monogamo, rimane nelle vicinanze del nido e spesso è stato visto montare la guardia appollaiato su una roccia elevata.

Cinciarella azzurra. Codirosso comune. Codirosso spazzacamino. Corriere grosso. Corriere piccolo. Cuculo dal ciuffo. Culbianco isabellino. Falco di palude. Falco pellegrino. Falco pescatore. Forapaglie castagnolo. Forapaglie macchiettato.

Gambecchio nano. Gazza azzurra.

COTURNICE DI SICILIA - Uccelli da proteggere

Gazza marina. Gazza marina minore. Ghiandaia marina. Gracchio alpino. Gracchio corallino.

Contattaci

Gufo comune. Gufo di palude. Gufo reale. Lui' bianco. Lui' piccolo.

Lui' verde. Martin pescatore. Merlo acquaiolo.