Valvola Di Scarico Termico Con Reintegro Incorporato

Valvola Di Scarico Termico Con Reintegro Incorporato valvola di scarico termico con reintegro incorporato

Valvola di scarico termico con reintegro incorporato per generatori a combustibile solido, con manopola per spurgo manuale. Pmax d'esercizio: 6 bar. Tmax di. Caleffi Valvola di Scarico Termico 1/2 Pollice F ad Azione Positiva con Reintegro Incorporato mapstudio.info: Fai da te. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato per generatori a combustibile solido, con manopola per spurgo manuale. Pmax desercizio: 6 bar. Tmax di. VALVOLA DI SCARICO TERMICO, AD AZIONE POSITIVA, CON REINTEGRO INCORPORATO. PER GENERATORI A COMBUSTIBILE SOLIDO. DESCRIZIONE: Valvola di scarico termico, ad azione positiva, con reintegro incorporato. Per generatori a combustibile solido. Pmax d'esercizio: 6 bar.

Nome: valvola di scarico termico con reintegro incorporato
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 42.78 MB

Il dispositivo integra in un unico blocco una valvola di scarico termico e una valvola di carico che operano simultaneamente a comando di un sensore a distanza del tipo a sicurezza positiva.

La presenza del reintegro, in caso di intervento della valvola, garantisce la circolazione dell acqua in fase di esaurimento del combustibile, salvaguardando l integrità del generatore. In caso di avaria dell elemento sensibile 5 6 , la valvola esercita le stesse funzioni sopradescritte in modo continuo.

Il bollino termometrico 7 posto sul sensore segnala l eventuale superamento della temperatura massima consentita di C. Il pozzetto del sensore di temperatura 6 , fornito insieme alla valvola, va montato sulla tubazione di mandata ad una distanza non superiore a 0,5 m dal generatore oppure nel punto più alto della caldaia e comunque prima della tubazione di scarico. E obbligatorio l utilizzo del pozzetto a corredo della valvola.

Il pozzetto del sensore di temperatura 6 , fornito insieme alla valvola, va montato sulla tubazione di mandata ad una distanza non superiore a 0,5 m dal generatore oppure nel punto più alto della caldaia e comunque prima della tubazione di scarico.

E obbligatorio l utilizzo del pozzetto a corredo della valvola. Per poter controllare al meglio la pressione in ingresso, è consigliabile prevedere un gruppo di caricamento normalmente aperto sulla tubazione di carico della valvola tarato alla pressione di funzionamento dell impianto.

Nel caso di funzionamento con impianto a vaso aperto, il caricamento dell intero impianto viene effettuato direttamente dalla tubazione di collegamento al vaso. Al fine di evitare qualsiasi tipo di malfunzionamento dovuto alla presenza di impurità, è consigliabile installare un filtro a Y ispezionabile sull ingresso della presa di carico.

Occorre prevedere un controllo periodico dello stato di pulizia e intasamento del filtro. Consigliata l installazione di un filtro a basse perdite di carico dotato di organi di controllo dello stato di pulizia per consentire la verifica funzionale in fase di lavoro es.

Per potenze complessive superiori a 35 KW occorre prevedere gli opportuni dispositivi di sicurezza secondo la normativa vigente.

Corpo in ottone, cromato. Molla in acciaio.

Pozzetto in ottone. Messaggio da Samuele C.

Premetto che il produttore stesso rilascia un certificato nel quale la caldaia viene classificata come "a disinserimento parziale" e diventa a "disinserimento totale" se vengono installati alcuni accessori come un regolatore di tiraggio certificato e un comignolo antivento.

Innanzitutto vi chiedo, visto che non vorrei aver capito male: se faccio tutto il necessario per poterla classificare come "a disinserimento totale", posso evitare l'installazione del dispositivo di dissipazione della potenza residua? Cmq, lasciamo un attimo perdere questo discorso.

Secondo me la richiesta è priva di fondamento, in quanto al punto 3. Lasciamo perdere il discorso "nel più ci sta il meno", oppure "se c'è non gli fa certo male" i discorsi che mi hanno fatto loro Inizialmente anche io avevo pensato ad uno scambiatore esterno in mancanza d'altro